Castelli nel Trentino – Alto Adige da non perdere

0 63

Castelli nel Trentino –  Alto Adige

castelli trentino alto adigePossiamo affermare che l’Alto Adige, e soprattutto l’Oltradige, sia la zona che vanta il maggior numero di castelli e rocche in tutto il mondo. La conformazione del territorio ha favorito il sorgere di questi edifici in età Medioevale, che furono edificati in aree isolate, alla sommità di roccioni o in punti quasi inaccessibili.

Ogni rocca o castello si integra perfettamente e in maniera armonica con il paesaggio circostante, divenendone tutt’uno con giardini e terreni che si estendono nelle vicinanze.
Di molti rimangono solo alcune rovine, di molti altri si conservano parti originarie e utilizzate ancora come abitazione. Visitandone alcune di queste strutture si sfaterà subito il mito del castello quale dimora signorile e principesca. In realtà erano costruzioni funzionali, con tanto di stalla fienile e ricovero per gli animali.

- Advertisement -

Certamente gli interni rispecchiavano “la vita a palazzo”, nelle le Stüben affrescate e rivestite di legno e arricchiti da splendide stufe in maiolica.
I più importanti castelli del trentino sono il Castello del Buonconsiglio a Trento, il Castello di Rovereto (sede del Museo storico italiano della Guerra), i castelli di Merano e di Brunico.

Monumenti del Trentino Alto Adige

Tra i monumenti del Trentino vera e propria rocca è il castel d’Appiano, eretta nella gloriosa epoca dei cavalieri, caratterizzata da torri mura possenti per ostacolare gli attacchi degli eserciti nemici.
Il castello di Englar è di un’epoca successiva, quando l’importanza difensiva e militare delle costruzioni di questo tipo era ormai venuta meno e le torri merlate diventavano puro elemento decorativo. L’Englar si fregia di aver ospitato il grande poeta tedesco Rainer Maria Rilke.

In Tirolo il Museo Provinciale di Storia e Cultura occupa le sale del castello medioevale dei Conti del Tirolo (sec. XII) e raccoglie oggetti che raccontano la storia del Tirolo. Il castello di Tures, all’imbocco della valle Aurina, è famoso soprattutto per “la sala degli spettri”, legata alla legenda che vede protagonista l’infelice Margherita, ultima discendente dei conti Taufers, follemente innamorata del capitano delle sue guardie.

L’edificio è interessante da visitare anche per le ventiquattro sale che conservano ancora arredi antichi, la sala delle armi, la sala dei cavalieri e la cappella decorata da affreschi gotici. L’accesso allo spettacolare Castel Thun nell’Anaunia è limitato ai giardini, al loggiato dei cannoni da fine aprile a settembre. Il complesso fortificato, considerato il più prezioso maniero di tutto il Trentino, fu costruito come residenza della prestigiosa famiglia Tono (tedeschizzati in Thun), costituito da un imponente palazzo attorno cui si sviluppano torri massicce, bastioni e camminamenti, il fossato delle prigioni e il ponte levatoio.

Attorno alla metà del XVI secolo faceva il suo primo ingresso nel Tirolo il gusto rinascimentale che fece scomparire definitivamente le mura difensive dei castelli che furono sostituiti da residenze nobiliari, perle architettoniche dell’anello di terre attorno all’Adige.
La possenza delle mura e la solidità signoresca rimasero, ma furono affiancate da leggeri ornamenti: finestre ad arco, scale esterne e porticati, balconi e inferriate ornamentali in ferro battuto alle finestre dei piani inferiori.

La residenza, che alcuni ritengono la più bella in assoluto, si trova sulla strada tra San Michele e San Paolo, nella frazione Maderneid, la residenza Thalegg. Possente e la tempo stesso elegante, la residenza Thalegg, è un edificio rinascimentale, per lungo tempo abbandonata, sembra oggi essere oggetto di restauro.
E per i più curiosi, la pregievole cappella del castello d’Appiano conserva la prima rappresentazione grafica dei canederli tirolesi in un affresco risalente al XII secolo.

80%
Awesome
  • Design

- Advertisement -

Commenti
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi