Folgaria Trento: Altopiani del Trentino

Gli altipiani trentini di Folgaria, Lavarone e Luserna sono mete frequentate di soggiorni estivi e invernali. L’altipiano di Lavarone, collegato con una sella spartiacque all’altipiano di Asiago, ...

0 121

Folgaria

Gli altipiani trentini di FolgariaLavarone e Luserna sono mete frequentate di soggiorni estivi e invernali. L’altipiano di Lavarone, collegato con una sella spartiacque all’altipiano di Asiago, è costituito da una pittoresca successione di spianate, poggi e valloncelli.Verso Sud-Ovest si estende l’altopiano di Folgarìa mentre ad est di Lavarone si estende il piccolo altipiano di Luserna.

Le località turistiche delle tre valli hanno un’ottima offerta ricettiva e sono facilmente raggiungibili sia da Trento sia da Rovereto. Il paesaggio dei tre altipiani è composto da un alternarsi di zone boschive e praterie, sono percorsi da numerosi sentieri da cui si possono ammirare panorami mozzafiato e sono anche frequentate località di villeggiatura estiva e stazioni per sport invernali.

- Advertisement -

Folgaria in Trentino Alto Adige

Lavarone e Luserna

Le piste da sci degli altipiani di Lavarone e Luserna sono servite da efficienti impianti di risalita e sono raccolte dalla denominazione di Ski Center Lavarone. Pittoresco angolo è il laghetto di Lavarone (m 1114), dal quale si formano in Val di Centa, le cascate di Valimpach. Da Lavarone, una piacevole passeggiata arriva fino all’imponente Forte Belvedere-Gschwent, caposaldo eretto dagli Austriaci durante il primo conflitto mondiale.

Oggi l’edificio ospita il Museo della Grande Guerra 1914-1918. Da qui si può ammirare un’ampia veduta sulle Dolomiti di Brenta. Anche Folgarìa è un centro dotato di moderne attrezzature turistico-sportive: 50 km di piste da sci dove poter praticare sci alpino e sci nordico, un campo da golf, il palasport e il palaghiaccio.

Soggiornando negli hotel di Folgarìa si potranno percorrere numerosi sentieri segnalati per piacevoli passeggiate ed escursioni. Un sentiero segnalato, che porta numerosi segni della prima guerra mondiale (caverne, trincee e camminamenti), conduce al Monte Cornetto (m. 2053), dal quale si può ammirare un’emozionante panorama sulle Dolomiti di Brenta, sui Gruppi dell’Adamello e della Presanella, le Pale di San Martino, Lagorai e il Pasubio.

80%
Awesome
  • Design

- Advertisement -

Commenti
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi