Massiccio Sciliar -Schlern

0 67

Sciliar (Schlern) fa parte della Val d’Isarco

Il massiccio dello Sciliar (Schlern) fa parte della catena alpina nella regione della Val d’Isarco e si dispone con orientamento nord-ovest rispetto al massiccio del Catinaccio. Lo Sciliar è chiuso nei suoi lati dalle valli di Tíres e del Ciamin a sud-est, dalla valle dell’Isarco a nord-ovest e dalle valli del rio Nero e del rio Freddo a nord-est.

La gola di Siusi e la Fossa dello Sciliar incidono profondamente il massiccio. Le montagne dello Sciliar sono molto frequentate sia come luogo di villeggiatura estiva sia di sport invernali. D’estate la montagna offre un’ampia scelta di sentieri da percorrere per escursioni di diversi livelli di difficoltà, lungo le quali ammirare vedute spettacolari delle montagne e valli vicine. Importante centro di villeggiatura e Fiè dello Sciliar (Völs am Schlern, m. 880). Il centro dell’abitato è impreziosito dalla tipica copertura a cipolla del campanile che fiancheggia la parrocchiale di Santa Maria Assunta (sec. XVI). In pochi minuti si raggiunge la vicina frazione di Fié di Sopra da dove si ha una bella vista d’intorno.

- Advertisement -

A chi soggiornerà negli hotel dello Sciliar consigliamo una piacevole passeggiata conduce al Castello di Présule (m. 856), costituito da sette torri, dalle quali si gode di una bella vista d’intorno. All’interno del castello sono ben conservati gli affreschi della sala da pranzo e della sala dei cavalieri, dove sono ancora in mostra tutti i capi di selvaggina abbattuti dai proprietari del castello succedutisi in tre secoli.

Massiccio Sciliar

Vacanza Alpe di Siusi

Passando attraverso il laghetto di Fié e percorrendo boschi e prati si raggiunge il pianoro dello Sciliar da cui si giunge al piccolo Sciliar (m. 2389), al Rifugio di Bolzano (Schlernhauser, m. 2450) e si può raggiungere anche la vetta più alta del massiccio, il Monte Pez (m. 2563) da dove dominare un paesaggio circolare dalle Cime di Brenta, ai gruppi della Presanella, del Cevedale, dell’Ortles, le Alpi Venoste, il Passo del Brennero, le Dolomiti Ampezzane, di Fassa e il Catinaccio.

Il dolomitico Sciliar domina sull’Alpe di Siusi (Seiser Alm, m. 2000), dolce altipiano coperto di prati e boschi di conifere. Dal lato opposto allo Sciliar, digrada dolcemente verso la Val Gardena. L’Alpe di Siusi è una nota località turistica sia per la villeggiatura estiva sia per gli sport invernali. D’estate offre numerose passeggiate ed escursioni fra una vegetazione rigogliosissima, d’inverno i prati si ricoprono di soffice e bianca neve, campo ideale per praticare sci di fondo.

La zona dell’Alpe di Siusi, unita con il Catinaccio è stata dichiarata nel 1974 parco naturale.
Il parco protegge diverse specie di flora e fauna in un paesaggio che varia l’altitudine da m. 1300 fino a m. 3000. Nel territorio del parco sono rinvenute numerose testimonianze di epoche passate, risalenti alla preistoria, a conferma che la zona era abitata già dall’età del Bronzo. A sud-ovest dell’Alpe di Siusi si estende il Parco Naturale dello Sciliar, che comprende il vasto altipiano dello Sciliar, tutelato dalla Provincia di Bolzano, un’occasione unica per immergersi nella natura durante una vacanza in hotel nell’Alpe di Siusi.

- Advertisement -

Commenti
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi